Passa al contenuto principale
Approvazione classificazioni acustiche e piani di risanamento acustici comunali
A cosa serve
Le classificazioni acustiche comunali (che definiscono i limiti al rumore sul territorio) e i piani di risanamento acustico comunali (che costituiscono le azioni per migliorare il clima acustico sul territorio o mitigare il rumore esistente) sono adottati dai Comuni e per essere pienamente vigenti devono essere approvati formalmente dalla Provincia (Città Metropolitana)
Chi può avanzare la richiesta
L'istanza di approvazione è inoltrata dalle Amministrazioni Comunali, che presentano alla Citta Metropolitana, per essere approvati, gli elaborati della classificazione acustica comunale (o varianti) o del piano di risanamento acustico comunale previa adozione da parte del Consiglio Comunale
Leggi
Specifiche tecniche
Documentazione da presentare:
  • modulo dati Ente in allegato
  • per le classificazioni acustiche: cartografia (su CTR, scala 1:5.000 per le zone abitate, almeno 1:10.000 per l'intero territorio), relazione tecnica, copia conforme della d.C.C. di adozione dell'elaborato;
  • per i piani di risanamento: relazione tecnica e cartografia con contenuti e formati come specificati dalla L.R. 12/1998 e dalla D.G.R. 1585/1999 , copia conforme della d.C.C. di adozione
è raccomandata la rappresentazione della classificazione acustica in formato shape file .shp per l'approvazione della zonizzazione in formato digitale.
Specifiche tecniche - Allegati
Pratico - Modulo Informazioni Anagrafiche Ente.pdf (file .pdf - dimensione 220,1 KB)
Informazioni
La domanda può essere presentata
  • Via PEC all'indirizzo presente nel pie' di pagina di questo portale
  • All'ufficio archivio/protocollo della Città metropolitana di Genova Piazzale Mazzini 2, 16122 Genova
Tempistica
L'approvazione delle classificazioni acustiche e dei piani di risanamento acustici comunali è adottata entro 120 giorni dalla data di ricevimento della documentazione, fatta salva la necessità di acquisire integrazioni.
Per le varianti alla classificazione acustica comunale il tempo del procedimento è fissato in 90 giorni.
Fonte normativa
art.7 e art.10 L.R. Liguria 12/1998
Potere sostitutivo
Ai sensi della Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri 9.01.2014, il titolare del potere sostitutivo è individuato nel Direttore Generale della Città Metropolitana di Genova. Il titolare del potere sostitutivo è tenuto a concludere il procedimento entro il termine di quarantacinque giorni dall'attivazione del potere sostitutivo medesimo.
Descrizione tempistica
La durata del procedimento è individuata dalla norma in 120 giorni per le classificazioni acustiche dell'intero territorio comunale, in 90 giorni per le varianti che non interessano l'intero territorio comunale. Le tempistiche per i piani di risanamento ricalcano quelle per le classificazioni acustiche. Nel calcolo vanno sottratti i tempi concessi al richiedente per fornire le eventuali integrazioni richieste dagli enti nella conferenza dei servizi.
Costi
Non sono previsti oneri istruttori
Modalità Avvio
Il procedimento viene avviato solo in presenza di documentazione completa nelle sue parti essenziali come specificato nella sezione Documenti da allegare
Orario di ricevimento
Previo appuntamento presso:

Città Metropolitana di Genova - Direzione Ambiente - Ufficio Energia Rumore Largo Cattanei 3 16147 GENOVA
Contatti
L'Ufficio Energia e Rumore riceve previo appuntamento
Tel: 0105499 - 803 - 646 - 795
ufficio.rumore@cittametropolitana.genova.it
Direzione
Direzione Ambiente
Servizio
Servizio Tutela ambientale
Dirigente
BRUZZONE MAURO
Ufficio
Ufficio Energia e rumore
Responsabile ufficio
STRAGAPEDE FRANCA
Protezione dati personali
Compilando la modulistica presente in questa pagina, Lei fornisce alla Città metropolitana di Genova alcuni Suoi dati personali, i quali saranno trattati per l'istruzione del procedimento e l'adozione del provvedimento conclusivo.

Le ricordiamo che le istanze e le dichiarazioni presentate per via telematica, ove l'istante o il dichiarante sia identificato attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), hanno la stessa validità ed efficacia di quelle presentate in forma cartacea o tradizionale (articolo 65 del Codice dell'Amministrazione Digitale).

Nei casi previsti dalla legge, i dati personali acquisiti nel contesto del procedimento amministrativo saranno comunicati ad altri soggetti pubblici o privati o saranno diffusi mediante pubblicazione. Parimenti la Città metropolitana di Genova potrà ricevere da altri soggetti, pubblici o privati, la comunicazione di dati personali che La riguardano, nei limiti in cui ciò sia necessario per l'istruzione del procedimento e l'adozione del provvedimento conclusivo.

La conservazione dei dati personali, comunque raccolti, avverrà nel rispetto della normativa in tema di documentazione amministrativa.

Maggiori e dettagliate informazioni possono essere reperite sul sito web istituzionale, alla pagina: Privacy PRATICO

Pagina Precedente

Menù principale

I Procedimenti

Ricerca per Tipologia